Rateizzazione sanzioni pecuniarie

 
 
 

L’art. 202 bis del Codice della Strada prevede che i soggetti tenuti al pagamento di una sanzione amministrativa pecuniaria per una o più violazioni accertate contestualmente con uno stesso verbale dalla Polizia Locale, se di importo superiore a 200 euro e versino in condizioni economiche disagiate, possono richiedere al Sindaco o direttamente al Comando di Polizia Locale, il pagamento in rate mensili.
La possibilità è riconosciuta a chi è in condizioni economiche disagiate ed è titolare di un reddito imponibile lordo ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche, risultante dall'ultima dichiarazione, non superiore a 10.628,16 euro.

Se l'interessato convive con il coniuge o con altri familiari, il reddito è costituito dalla somma dei redditi di ogni componente della famiglia ed il limite di reddito del richiedente è aumentato di euro 1.032,91 per ognuno dei familiari conviventi. Ad esempio, se il richiedente convive con due familiari il limite è di 10.628.16+1.032.91+1032.91

La richiesta di pagamento rateale va presentata al Sindaco del Comune di Stradella ed entro trenta giorni dalla data di contestazione o notificazione della violazione.

Ai sensi dell'art. 202, comma 5, del Codice della Strada, la presentazione dell'istanza implica rinuncia al ricorso al Prefetto e al Giudice di Pace.


Procedura coattiva

Il verbale di accertamento per violazione alle norme del Codice della Strada può essere conciliato entro sessanta giorni dalla sua contestazione o notificazione pagando la cifra indicata nel verbale.
Trascorsi 60 giorni senza che si sia proceduto al pagamento, il verbale diventa titolo esecutivo e potrà essere avviato, per il recupero delle somme previste, alla fase coattiva con l’emissione della cartella esattoriale o dell’ingiunzione di pagamento.
Se neanche all’emissione di questi atti non si effettua il pagamento, si procede alla esecuzione coattiva attraverso il Fermo amministrativo del veicolo, Pignoramenti presso terzi solo sui redditi da lavoro dipendente (quinto dello stipendio), Iscrizione di Ipoteca immobiliare crediti sopra i 5.000,00 Euro, Pignoramento immobiliare crediti sopra gli 8.000,00 €., Pignoramento autoveicoli: come da circolari Min.Fin. n. 215 del 27 novembre 2000 e n. 98 del 20.11.2001, e solo per crediti superiori a 1.000,00 Euro.